Gli esperti raccomandano: lasciate i bambini scalzi il più possibile

Paradossalmente, i genitori moderni sono molto più protettivi e ansiosi rispetto a quelli delle generazioni precedenti.

Non li lasciano più liberi di giocare, di saltare nelle pozzanghere, di sporcarsi durante un divertimento.

Molto spesso le “moderne regole ” educative dei genitori di oggi, contengono più aspetti negativi che benefici e l’argomento di questo articolo, è solo una conferma.

Fin dai primi mesi di vita, i genitori fanno indossare le calzature ai loro bambini.
Niente di più sbagliato, perché i bambini dovrebbero esplorare il mondo a piedi nudi.

Continuate a leggere per scoprire i validi motivi di questa affermazione!

Via le scarpe e camminiamo scalzi!

John Woodward, esperto della “Tecnica Alexander”, un particolare metodo di rieducazione posturale, ci spiega:

“Alla nascita, il piede di un neonato non è una versione in miniatura di quello di un adulto. Esso non è fatto di ossa, ma di cartilagine che per calcificarsi nelle 28 ossa principali che compongono il piede, impiegherà anni.

Il processo, infatti, si completerà solo verso la fine dell’adolescenza.
Ecco perché è fondamentale sapere che tipo di calzatura acquistare e, soprattutto, quando indossarla”.

Mike O’Neill, statunitense portavoce della Società dei Podologia, integra queste informazioni:

“Certo bisogna considerare l’ambiente in cui il bambino cammina, strade urbane e marciapiedi non sono certamente un suolo adatto e funzionale, ma laddove possibile, le scarpe non dovrebbero essere considerate necessarie, perché possono causare più danni che benefici.”

7 buoni motivi per permettere ai vostri figli di camminare scalzi:

Tra i tanti vantaggi che assicurerete al vostro bambino lasciandolo camminare scalzo per casa, troviamo:

1- Maggiore equilibrio

le dita dei piedi, libere di chiudersi ed aprirsi, attivano meglio i piccolissimi muscoli che permettono il movimento. In questo modo anche l’equilibrio migliora.

2- Il bambino impara attraverso il tatto

Il tatto è uno dei sensi essenziali per i bambini nei primissimi mesi di vita. A quest’età i bambini non parlano e apprendono solo attraverso la stimolazione dei sensi.

3- Il plantare si forma correttamente

C’è un minor rischio di avere i piedi piatti.

4- Minor rischio di sviluppare micosi del piede

Senza calzature, i piedi respirano, sono asciutti e questo scongiura il rischio dei funghi che amano un habitat diverso.

5- Migliore sviluppo della percezione

I bambini scalzi percepiscono meglio in questo modo, la loro posizione nello spazio.

6- Rinforza i muscoli

Le scarpe impediscono ai muscoli del piede, di allenarsi. Se pensiamo all’importanza di un sistema muscolare sano, comprendiamo quanto necessario sia tenerli allenati.

7- Bambini più svegli

Camminare scalzi, come abbiamo visto, stimola maggiormente l’attività sensoriale che aiuta a sua volta, a sviluppare le abilità cognitive del bambino.

Inoltre uno studio realizzato dall’università di Madrid, ha evidenziato uno sviluppo maggiore dell’intelligenza nei bambini che camminavano s lungo senza scarpe.

Convinti? Lasciate quindi che i vostri figli e/o nipotini camminino scalzi negli ambienti sicuri. Da grandi, vi ringrazieranno!