L’autostima può essere una forma di disturbo mentale – affermano gli psichiatri

L’American Association of Psychiatry, la principale organizzazione professionale di psichiatri e studenti di psichiatria negli Stati Uniti, ha confermato ciò che già molti di noi supponevano: l’abitudine compulsiva dei “selfie”, è in realtà un tipo di disturbo mentale.

Questo disturbo si chiama “selfitis” e definisce le persone che hanno un desiderio ossessivo-compulsivo di scattare foto di se stessi e pubblicarle sui social network.

Questo desiderio può essere motivato dalla necessità di ottenere approvazione, affermazione di sé, di nutrire la propria autostima.

Uno studio sulla “selfitis”, condotta dalla Università di Nottigham Trento, il Regno Unito, in collaborazione con la School of Administration di Thiagarajar, ha definito tre livelli di gravità della patologia:

Borderline:
quando la persona scatta i selfie almeno tre volte al giorno, ma non li pubblica sui social network;

Acuta:
quando la persona scatta lo stesso numero di selfie e ne pubblica alcuni sui social network;

Cronico:
è il livello più grave, quello in cui la persona scatta selfie in ogni momento e ne pubblica più di sei sui social network ogni giorno.

Il team di ricercatori hanno sviluppato e definito 20 domande che possono aiutare ad identificare il livello di autolesionismo in cui ci si trova.

Per scoprire il vostro livello di selfitis, assegnate un punteggio da 1 a 5 alle seguenti domande, considerando che:

1 = fortemente
2 = in disaccordo,
3 = mediamente in disaccordo o d’accordo,
4 = d’accordo,
5= fortemente d’accordo

Più alto sarà il punteggio ottenuto, maggiore sarà la possibilità di soffrire di questa patologia.

È importante sottolineare che questo test non rappresenta una diagnosi definitiva, ma è solo un modo per aiutare a identificare una possibile auto-dipendenza.

1- Pubblico i miei selfie per creare una sana competizione con i miei amici e colleghi.

2- Con i miei selfie ottengo molte attenzioni sui social network.

3- Mi rilasso quando scatto i miei selfie e la fatica scompare.

4- Mi sento più sicura di me stessa quando scatto qualche bel selfie.

5- Sono maggiormente accettata e considerata sui gruppi quando pubblico i miei selfie.

6- Sono in grado di esprimere meglio me stessa sui social network attraverso i selfie.

7- Pubblicare selfie con più pose, aumenta la mia considerazione sui social network.

8- Mi sento più accettata e popolare quando pubblico i miei selfie.

9- Scattare molti selfie migliora il mio stato d’animo e mi rende più felice.

10- I selfie incoraggiano la mia autostima.

11- Aumentano la mia importanza sui gruppi.

12- Scattare molti selfie mi aiuterà ad avere più ricordi di tutto ciò che vivo.

13- Quando pubblico un selfie ho come obiettivo quello di ottenere più simpatie e commenti sul mio profilo.

14- Spero che i miei amici e seguaci valutino i miei selfie.

15- Quando pubblico un selfie, il mio umore cambia istantaneamente.

16- Non pubblico molti selfie, ma passo molto tempo a guardare quelli già postatier aumentare la fiducia in me stessa.

17- Quando non pubblico per qualche tempo i miei selfie, mi sento più lontana dai miei contatti sui social.

18- Attraverso i selfie miglioro me stessa.

19- I miei selfie sono come trofei per le mie future memorie.

20- Utilizzo applicazioni per migliorare i miei selfie e per renderli più belli rispetto a quelli degli altri.

A quali conclusioni siete giunti dopo aver partecipato al test?
Lasciateci le vostre opinioni e condividete per conoscere quelle dei vostri amici!