Prima di morire la donna chiede al marito di continuare ad annaffiare le sue piante. Dopo 5 anni, l’uomo scopre qualcosa di esilarante

Una parte importante di ogni relazione è la capacità di saper ridere e giocare l’uno con l’altro. La risata è una delle migliori medicine e può fare miracoli per un matrimonio.

Per fortuna, l’umorismo era uno punti di forza di Phedre e Nigel Fitton!

La coppia di innamorati si era incontrata quando erano entrambi adolescenti.
Si sposarono presto e dopo una vita insieme, all’età di 69 anni, Phedre venne colpita da un cancro che la portò via dall’amato marito.

Nigel rimase quindi da solo, con il cuore spezzato, senza quella che era stata anche la sua migliore amica.

Fu solo diversi anni dopo la morte della donna che Nigel realizzò che era possibile ridere ancora un’ultima volta … “insieme” …

L‘ irresistibile senso dell’umorismo di Phedre, era una delle cose che aveva attratto Nigel quando si erano conosciuti.

Trascorsero decenni insieme, ridendo durante i momenti belli e appoggiandosi l’un l’altro durante i momenti bui.

Così, quando i medici diagnosticarono a Phedre un cancro, Nigel e il resto della famiglia, furono devastati.

Sfortunatamente, dopo cinque anni di lotta estenuante, ma combattuta con tutte le sue forze, Phedre scomparve nel 2013.

Poco prima, Phedre aveva chiesto al marito di svolgere un compito importante.
L’uomo non immaginava che la richiesta fosse un’ultimo scherzo divertente da parte di sua moglie!

Antonia, figlia della coppia, racconta come suo padre scoprì l’ennesima battuta scherzosa di sua madre:

“Prima che mia madre morisse, diede a mio padre istruzioni severe affinché innaffiasse le sue piante nel bagno.

Mio padre aveva svolto il suo compito religiosamente.
Le piante, negli anni, erano rimaste così belle, che aveva deciso di portarle nella sua nuova casa.

Solo allora aveva capito che in realtà sono piante … di plastica! Riesco a sentire mia madre ridere… ”

Nigel non se ne accorse fino al momento in cui aveva iniziato ad imballare tutto ciò che c’era in casa e che aveva condiviso con Phedre, per trasferirsi alle Hawaii.

Solo allora gli fu chiaro cosa era successo:
aveva innaffiato per anni delle piante finte!

In famiglia risero tutti quando Nigel confessò la burla. Nessuno se ne stupì, era da Phedre uno scherzetto simile!

“Il momento in cui mio padre scoprì che aveva annaffiato per anni delle piante di plastica, fu divertentissimo. Ci sembrò che mia madre fosse ancora lì con noi…” prosegue divertita e commossa Antonia.

Anche nel suo periodo più buio, la donna aveva mantenuto il suo senso dell’umorismo.

Una storia commovente ma simpatica, da condividere!