La storia di Giorgia, la piccola ginnasta italiana che rappresenta un grande esempio per tutti noi

Leggiamo spesso storie incredibili, vicende che dimostrano cosa significa amare la vita e non lasciarsi abbattere da niente e da nessuno. La storia di Giorgia è una di queste.

La grandezza di questa piccola- grande donna lascia stupiti e commossi.

La storia di una bimba come tante, con una grande passione: quella della ginnastica ritmica, con le sue evoluzioni, ruote, volteggi.

All’età di cinque anni le viene diagnosticato un osteosarcoma alla gamba destra.

Una malattia tremenda che colpisce le cellule ossee, difficile da diagnosticare e ancor più da curare in maniera efficace quando colpisce in maniera violenta.

Come ha raccontato la mamma in numerose interviste che i più importanti quotidiani le hanno dedicato inizia una battaglia molto impegnativa e dura. Sia sotto l’aspetto fisico che psicologico.

Giorgia dimostra sin da subito un carattere incredibile, supportata dall’affetto e dal sostegno di tutta la sua famiglia. Pensate che la sorella maggiore, durante i trattamenti di chemioterapia si taglia i capelli a zero per non fare sentire la piccola Giorgia una bambina diversa.

L’esito di questo primo scontro non porta i risultati sperati, e tutto lo staff medico che segue questa coraggiosa bambina deve arrendersi ad un’unica e terribile decisione: occorre amputare la gamba per evitare che la vita stessa di Giorgia sia compromessa.

Come ricorda la stessa protagonista, il primo regalo ricevuto al suo risveglio è stata una delle sue bambole preferite senza una gamba. Rimanevano belle quelle bambole, occorreva amarle e curarle meglio di prima, ma la vita doveva andare avanti.

E così è stato. Dimostrando un carattere ed una forza realmente fuori dal comune Giorgia ha continuato a perseguire le sue passioni, e la ginnastica in prima fila. Rimarginata la ferita ha ripreso subito a frequentare la palestra, e con lei la sua bambola preferita.

Lo sport, conferma la mamma, ha costituito una motivazione enorme per la figlia. Uno sprone a non arrendersi ed a lottare per i suoi ideali con ancora maggiore motivazione.

La forza e l’esempio di questa piccola farfalla capace di volare anche con una sola ala ha fatto il giro del mondo dell’informazione. Ha partecipato a diversi eventi insieme a Giusy Versace, la campionessa para-olimpica che ha stupito il mondo priva di entrambe le gambe.

Non sappiamo se anche Giorgia arriverà ad una medaglia olimpica. Sicuramente la merita enorme per l’esempio che sta donando a tutti.

Ammiriamola nel video…

Certe emozioni non possono essere espresse con le parole, sono solo da condividere!