Non permettere che i tuoi figli crescano come principi o dovrai mantenerli per il resto della tua vita

Il legame tra genitori e figli è sempre molto particolare e l’educazione è parte fondamentale di questo rapporto.

È importare ricordare che i nostri figli non ci appartengono, ma appartengono al mondo.
Un mondo che raramente sa essere attento e amorevole quanto noi.

Pertanto, più sono preparati ad affrontare la realtà della vita, più avranno successo.

Spesso i genitori, pur guidati dall’amore e dal desiderio di proteggere i propri figli, li crescono come se fossero piccoli principi ed esaudiscono ogni loro richiesta.

In questo modo non insegnano ai bambini a lottare per ottenere ciò che desiderano e anche se è gratificante essere in grado di offrire il loro il meglio, bisogna includere un po ‘di “realtà” nella loro routine.

Solo così non saranno impreparati quando dovranno affrontare il mondo reale.
Purtroppo né i genitori e né la fantasia durano per sempre.

Içami Tiba, psichiatra e scrittore brasiliano tra i più brillanti, ha scritto molto sull’argomento genitori-figli.

In uno dei suoi libri più famosi, “genitori ed educatori ad alte prestazioni”, ha trattato in modo esaustivo, proprio il nostro tema di oggi.

Leggiamo insieme un estratto molto interessante del suo pensiero:

“Non c’è niente di peggio per i genitori che permettere ai loro figli crescere come principi. In questo modo dovranno essere sostenuti per il resto della loro vita.

Di seguito una serie di errori che un genitore, pur amando il proprio figlio, compie:

1- Fare per il bambino ciò che egli stesso può fare;

2- Non insegnare il senso di responsabilità;

3- Permettere risposte sciocche e la mancanza di rispetto verso gli altri;

4- Permettere al bambino di imporre la propria inadeguata volontà a tutti;

5- Concordare con tutto ciò che fa il bambino e dice solo per non contraddirlo;

6- Credere che “il figlio non menta” o “che non sappia nemmeno cosa stia facendo”;

7- Consentire al bambino di spendere soldi per i propri capricci;

8- Assumersi la responsabilità di ciò che fa il bambino;

9- Restare zitti quando si scopre che il bambino ha falsificato la firma del genitore;

10- Ripetere lo stesso ordine molte volte;

11- Eseguire i compiti al suo posto;

12- Essere complici delle sue malefatte;

13- Accettare voti bassi e compiti svolti alla meno peggio;

14- Non affidargli compiti in casa;

15- Ignorare le carte che il bambino getta a terra e raccoglierle al posto suo;

16- Permettere che il bambino si comporti in casa come non dovrebbe fare nell’ambiente sociale;

17- Incoraggiarlo a trarre un vantaggio personale per ogni vantaggio ottenuto da un adulto;

18- Giustificare le mancanze del bambino come un errore degli altri;

19- Tollerare bugie, tradimenti, piccoli furti ecc;

20- Ridurre al minimo il rispetto delle regole, degli ordini e dei limiti stabiliti;

21- Cercare delle scuse per i suoi difetti;

22- Modificare le regole esistenti per favorire il bambino;

23- Consentire eccessi alimentari;

24- Fingere di non aver percepito l’ingratitudine e le prepotenze commesse dal bambino;

25- Istigare la superiorità religiosa, finanziaria, familiare, ecc.

26- Dividere il mondo in persone intelligenti e stupide;

27- Essere complici o conniventi nelle trasgressioni e nelle violazioni del bambino;

28- Mettere il bambino al di sopra di tutto e tutti;

29- Facilitare tutto;

30- Svolgere le sue mansioni e assumersi le sue responsabilità;

31- Minacciare o aggredire insegnanti o genitori degli amici per errori che sono del proprio figlio. ”

(Içami Tiba, libro: Genitori e educatori ad alte prestazioni)

Importanti riflessioni per meglio preparare i bambini alla vita adulta, da condividere!