I vigili del fuoco ci mettono in guardia sui pericoli nascosti nelle nostre case – 5 importanti suggerimenti per evitare il rischio di incendio

Per evitare un rischio di incendio nelle nostre case, prestiamo attenzione a questi 5 importanti suggerimenti dei vigili del fuoco.

Ciò che provoca gli incendi e come evitarli, è qualcosa che possiamo imparare sin dalla più tenera età.

Quindi, da adulti, diventa ancora più importante proteggere da tale rischio la propria casa o il proprio appartamento.

Durante le stagioni più fredde dell’anno non vediamo l’ora di accendere un bel fuoco nel caminetto, delle candele… tutto ciò che emana calore per sfuggire ai giorni e alle notti buie e fredde.

I vigili del fuoco hanno offerto importanti informazioni riguardo alcuni pericoli nelle nostre case che in tanti non sospettiamo.

I consigli che vi riportiamo sono formulati per rendervi più consapevoli sulla sicurezza antincendio.

1- Asciugatrice

Adottate la buona abitudine di rimuovere i residui dal filtro dell’asciugatrice dopo ogni ciclo per non avere spiacevoli sorprese.

Quando l’asciugatrice si scalda, lanugine e polvere si depositano nei nei filtri e nei condotti di ventilazione. La macchina può diventare così calda da causare una scintilla che, a sua volta, può causare un incendio.

Secondo l’ US Fire Administration, ogni anno vengono segnalati circa 3000 incendi domestici. Tali incendi provocano una media di 5 morti, 100 feriti e oltre 35 milioni di dollari in danni alle proprietà.

È importante quindi, verificare il filtro, rimuovere la lanuggine dopo ogni ciclo e pulire la parte posteriore dell’asciugatrice dove si può formare la lanugine.

2- Prolunghe

Fate molta attenzione alle prolunghe, verificate sempre che non siano consumate o rotte. Non posizionate i cavi sotto tappeti o porte.

Non utilizzate mai una barra di alimentazione per un elettrodomestico di grandi dimensioni, queste prese devono essere collocate direttamente ad una presa a muro.

Non sovraccaricate le ciabatte e utilizzate sempre quelle con la protezione da sovraccarico interna.

In meno di 30 secondi un piccolo incendio può divampare e diventare incontrollabile.

3- Estintori

Li vediamo negli uffici e forse in qualche abitazione, ma sappiamo come usarli?

1- Tenere l’estintore con l’ugello rivolto verso l’esterno e disinnescare il meccanismo di bloccaggio.

2- Puntare l’estintore verso la base del fuoco.

3- Premere il grilletto senza esercitare troppa forza.

4- Fare dei movimenti da sinistra verso destra.

Assicuratevi che siano facilmente accessibili, che funzionino correttamente e che abbiano il livello di pressione raccomandato.

4- Lampadine

Potrebbe sembrare ovvio, ma molti non sanno che sono una comune causa di incendio.

Il cablaggio fragile è uno dei fattori che possono causare incendi di lampadine. I fili che si indeboliscono a causa dell’eccessivo calore, possono far bruciare una lampadina.

Per ridurre il rischio di incendio non lasciate le lampadine accese tutta la notte. Scegliete sempre lampadine che corrispondano alla potenza del vostro impianto elettrico e non utilizzate più lampadine del necessario.

5- Allarme antincendio

Tre morti su cinque sono il risultato di incendi in proprietà in cui gli allarmi antincendio non funzionano. Questi infatti, devono essere regolarmente controllati.

Provateli almeno una volta al mese premendo il pulsante e assicuratevi che funzionino bene. Dopo 10 anni è opportuno sostituire tutti i rilevatori di fumo.

L’ideale sarebbe avere un rilevatore funzionante su ogni piano della vostra casa e addirittura in ogni camera da letto, poiché la metà degli incendi domestici si verificano tra le 23:00 e le 7:00.

È ormai arrivata la stagione in cui usiamo maggiormente luci,
elettrodomestici e candele, condividete quindi questo articolo con i vostri amici, lo apprezzeranno!