La stufa fai da te – E con meno di 20 centesimi al giorno, aiutate la vostra casa ad essere più calda!

Spendendo meno di 20 centesimi al giorno, grazie a questa stufa fai da te, potrete riscaldare meglio i vostri ambienti domestici.

Come? Continuate a leggere!

Con le notizie arrivate a fine ottobre, riscaldare casa sarà, il prossimo inverno, una bella spesa per le famiglie italiane.

Che ne dite allora di aguzzare l’ingegno e prendere uno spunto?

L’idea che vi proponiamo è estremamente economica e consente di creare una stufetta efficace e vantaggiosa.

Non sarà certo il rimedio per tutto l’inverno, ma per scaldare ambienti non eccessivamente grandi, può benissimo sostituire le stufe elettriche, molto costose oltretutto.

Il funzionamento è simile ad un normale radiatore.
Cattura cioè il calore nella parte centrale e lo irradia tramite la superficie esterna.

Vediamone insieme il funzionamento e seguiamo i passi necessari:

1- Una candela ha il compito di riscaldare la parte centrale in metallo.

2- Questa, divenuta calda, inizia a riscaldare la ceramica interna.

3- La ceramica interna comincia a riscaldare quella più esterna, la quale, a sua volta, comincia a cedere sempre più calore.

4) L’ultima superficie, divenuta calda, irradia calore all’ambiente.

Cosa vi occorre?

3 vasi di ceramica con diametri di 15, 10 e 5 cm.
1 set di rondelle di varie misure, 16 in tutto
7 dadi
1 vite

Assemblaggio:

È realmente molto semplice.
I vasi vanno inseriti uno all’interno dell’altro, e i dadi e le rondelle avvitati come mostrato nell’immagine.

A questo punto si crea il supporto.

Partendo dalle staffe in metallo con un angolo di 90 gradi.

Vanno fissate con viti e dadi e piegate quanto basta le staffe laterali per creare la giusta superficie di appoggio.

A questo punto si accende una candela, magari profumata, ed il gioco è fatto.

Non resta che godersi il tepore e il profumo dell’aroma che preferite.

Ovviamente vanno usate alcune precauzioni come quella di non appoggiare la stufa sopra panni in lana o infiammabili, e ricordarsi di spegnere la candela quando l’ora del pisolino sta arrivando!

Cosa ne pensate? Scriveteci le vostre opinioni e condividete l’articolo con i vostri amici, lo apprezzeranno!