Una mamma umilia un “uomo sporco” in un negozio – quando le rivela la sua identità, la donna rimpiange quello che ha detto

Quel giorno Andy Ross, che vive nello Stato di Washington, si trovava in un negozio di alimentari per fare degli acquisti dopo il lavoro.

Mentre si aggirava tra gli scaffali, notò una bambina che lo fissava.
Andy era sporco dopo aver passato una lunga giornata a lavorare nei boschi, ma all’uomo non importava molto.

Mentre stavano andando via, sentì la madre sussurrare a sua figlia guardando nella sua direzione : “Ecco perché devi andare a scuola e studiare.”

Era ovvio che ritenesse Andy un “poveraccio”, un fallito, per via del suo aspetto sporco e trasandato.

Presto quella mamma avrebbe rimpianto le sue sue parole.
Andy ha poi pubblicato un post su Facebook dove ha rivelato la sua identità e distrutto i preconcetti di quella donna.

Dovremmo riflettere tutti sul messaggio di Andy, vi preghiamo quindi di leggerlo, è importante :

“Oggi ho avuto un’interessante conversazione “educativa” con una donna e sua figlia mentre ero in un negozio di alimentari. La bambina mi fissava, ma è normale, i bambini sono curiosi e un uomo molto sporco, come lo ero io, attira certamente la loro attenzione.

Arrivati alla cassa, la bambina continuava a fissarmi. La madre le ha detto di smetterla , ma mentre si dirigevano verso la porta, ho sentito la donna dire a sua figlia:

” Ecco perché devi andare a scuola e studiare”.
Ho pensato che forse era arrivato il momento di educare questa mamma e la sua bambina di 7/8 anni.

Ecco la nostra conversazione:

“In primo luogo si dà il caso che io sia istruito. Non solo ho un diploma, ma anche una laurea e molti riconoscimenti medici.

Presumere che io non sia istruito a causa del mio aspetto, è in effetti una prova di ignoranza.

In secondo luogo, se dice a sua figlia di andare a scuola perché ha visto i tatuaggi sulle mie braccia, soffocherà la sua creatività e ostacolerà la sua potenziale immaginazione mentre è in crescita.

Inoltre, signora, sono orgoglioso dei miei tatuaggi, opere d’arte che Forrest Bateman ha disegnato sul mio corpo.
Rappresentano il mio orgoglio nazionale e il mio servizio prestato in diverse zone di guerra come infermiere speciale.

In terzo luogo, se è il mio cappello che le fa pensare che io sia un fallito, sappia che sono comproprietario dell’ Evergreen State Outdoors e sono orgoglioso di possedere un’azienda e di portare un’arma in modo responsabile.

Ho scelto infine di lavorare nel settore delle costruzioni. Sono orgoglioso di costruire piccoli pezzi d’ America e amo fare il mio lavoro ogni giorno.
Ho provato a lavorare in ufficio, ma non fa per me. Mi piace lavorare con le mani e mi piace stare all’aria aperta.

Di conseguenza, capitano giornate in cui io sia molto sporco, ma ho un ottimo stipendio, posso concedermi dei lussi e mantenere la mia famiglia senza problemi.

Quindi il mio aspetto fisico, non dimostra il mio livello di intelligenza o il fatto che io abbia continuato gli studi. ”

Il post di Andy è un importante promemoria:
“Non bisogna mai giudicare una persona per il suo aspetto”.

Condividete questa storia con i vostri amici, lo apprezzeranno!