Alcune persone “passano corrente elettrica” e questo è il motivo

Vi sarà certamente capitato di incontrare persone che passano corrente elettrica, toccare o essere toccati da qualcuno e prendere “la scossa”.

La spiegazione scientifica ci dice che tutto è costituito da atomi , i quali hanno cariche positive e negative. Per capire come possono causare le piccole scosse elettriche, dobbiamo però conoscere un concetto di base.

Quello dell’energia statica. Con questo termine viene indicato l’accumulo di cariche elettriche in un corpo che risulti isolato, e per questo impossibilitato a scaricarle.

L’energia statica si verifica solitamente a riposo ed ha una carica neutra, anche se a volte può presentare squilibri quando si aggiungono o perdono elettroni.

In qualche modo possiamo dire che tutte le persone sono conduttori di energia statica, ma esistono condizioni nelle quali queste cariche si intensificano.

Pelle più o meno secca, tipologia di abbigliamento, specie durante la stagione fredda e secca, sono cause che aumentano questi fenomeni.

Anche il ph della pelle può influire, così come, di conseguenza, il sudore e la sua acidità determinano un aumento di accumulo di energia.

Determinati abiti, come nylon, acrilico, sono anch’essi ottimi stimolatore e vettori di queste scariche.

Pertanto lo scambio di cariche negative e / o positive tra due persone, che non riescono a scaricare l’energia statica accumulata produce quelle scosse la cui intensità varia da soggetto a soggetto.

Questo tocco elettrico è noto come plasma. Cioè un fluido di elettroni di cariche positive o negative che vengono a formare un film sulla pelle quando è elettrificata e che deve in qualche modo essere scaricata.

Un consiglio molto utile può essere quello di utilizzare scarpe con poca gomma,, toccare un metallo, una ceramica o, addirittura, il cemento per bilanciare le proprie energie.

Conoscevate queste informazioni?
Condividetele con i vostri amici, lo apprezzeranno!